Sei in Home / Archivio notizie / Il bollo può sparire per le vere auto storiche

Il bollo può sparire per le vere auto storiche

09.05.2015

Al Salone "Legend Cars" di Verona il presidente ACI sollecita la riduzione dei costi per tutte le auto, non soltanto per le storiche.

“L’Automobile Club d’Italia sarebbe ben contento di vedere sparire il bollo auto per le vetture realmente storiche. Servono subito nuovi strumenti di tutela, anche economica, per la tradizione motoristica del nostro Paese”. Lo ha dichiarato il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, intervenendo stamani a Legend Cars, fiera delle auto d’epoca in programma a Verona fino al 10 maggio.

“Le auto storiche non devono essere oggetto di speculazione – ha aggiunto Sticchi Damiani – perché non si può lucrare sul nostro passato né tantomeno sul nostro futuro. I veicoli meravigliosi esposti oggi a Verona hanno vinto il tempo: c’erano ieri e ci saranno domani. Ma senza adeguate misure a salvaguardia del settore, il loro domani sarà lontano da noi e dai nostri figli, con ripercussioni fatali anche per i lavoratori specializzati nel restauro e nella valorizzazione delle vetture d’epoca. I giovani oggi preferiscono un viaggio o uno smartphone all’automobile: ciò vale per i veicoli nuovi come per quelli storici. Se non si riduce subito l’esborso per le quattro ruote, si compromette irrimediabilmente il futuro dell’auto”.

“Oltre al contenimento dei costi – ha concluso il presidente ACI – il settore delle auto storiche sollecita nuove regole più chiare, semplici ed univoche. La lista chiusa di modelli universalmente riconosciuti storici, definita per la prima volta da ACI e già a disposizione di interlocutori pubblici e compagnie di assicurazione, rappresenta un modus operandi oggi perseguibile per distinguere un veicolo vecchio da uno d’epoca. L’esplosione di certificazioni storiche rilasciate negli ultimi anni da chi avrebbe dovuto tutelare il settore ha confuso tutti, a cominciare dal legislatore che è chiamato a trovare nuove soluzioni per ordinare il comparto”.

L’Automobile Club d’Italia porta a Legend Cars il marchio di ACI Storico, il nuovo interlocutore per i cultori e i collezionisti di auto storiche che trovano così le risposte più adeguate alla loro grande passione per l’auto. Nel padiglione 1 della fiera scaligera, ACI Storico ha creato un'arena dove si svolgono dibattiti, eventi e proiezioni di filmati sulla storia dell'automobilismo italiano. In arena ogni giorno anche un avvincente mix di motori e musica con lo spettacolo di balletto che parte idealmente dal balcone di Giulietta e arriva a far danzare due artisti tra quattro speciali Alfa Romeo Giulietta, vettura di cui si festeggiano oggi i 60 anni del modello spider.

Nello stand ACI è stato oggi sottoscritto un accordo tra ACI Storico e l’Associazione Amatori Veicoli Storici. Si è inoltre svolta una tavola rotonda dal titolo “Donne e Motori: racconti dalle addette di un mondo sempre più al femminile”, con le protagoniste dello sport e della mobilità che hanno raccontato le proprie esperienze nelle corse, nella sicurezza stradale e nella promozione delle auto storiche.