Sei in Home / Servizi / Guide utili / Cosa devi fare? / Fermo amministrativo

Fermo amministrativo

Che cosa è

Il fermo amministrativo (fiscale) è un provvedimento con cui le Amministrazioni o gli Enti competenti (Agenzia delle Entrate, Regioni, Comuni) procedono, attraverso i concessionari della riscossone, al recupero coattivo di tributi evasi (canone Rai, contributi Inps, Irpef, Bollo auto eccetera).

Il concessionario della riscossione può disporre il fermo dei veicoli intestati al debitore tramite iscrizione del provvedimento di fermo nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA). 

A seguito dell'iscrizione del fermo la disponibilità del veicolo è limitata fino a quando il debitore non salda il proprio debito e provvede a cancellare l'iscrizione del fermo dal PRA. 

Dove cancellare il fermo amministrativo (fiscale)

Si può presentare la pratica di cancellazione del fermo presso una qualsiasi Unità Territoriale ACI PRA oppure presso una delegazione dell’Automobile Club oppure presso uno studio di Consulenza Automobilistica. Presso le unità territoriali ACI PRA pagate solo i costi previsti dalla legge per le pratiche automobilistiche. Sul sito di ogni Unità Territoriale ACI trovate i relativi indirizzi e orari oltre a molte informazioni locali. 

La documentazione da presentare

  • il provvedimento di revoca in originale che viene rilasciato dal concessionario della riscossione dopo aver saldato il debito per cui il fermo era stato iscritto. Il provedimento di revoca contiene i dati del veicolo, del debitore e l'importo del credito di cui si chiede la cancellazione
  • il Certificato di Proprietà cartaceo (CdP) – che funge anche da nota di richiesta e che compilerete sul retro – oppure il Foglio Complementare. Se avete il Foglio Complementare, userete come nota di richiesta  il modello NP-3 in distribuzione gratuita presso le Unità Territoriali ACI PRA e del DT (Motorizzazione Civile).
    Se si è in possesso di Certificato di Proprietà digitale (CDPD) consultare la specifica pagina

A seguito dell'esito positivo della richiesta, viene cancellato il fermo amministrativo e viene rilasciato il nuovo Certificato di Proprietà in formato digitale (CDPD).

Costi previsti per legge

  • Imposta di bollo: euro 32,00 se si utilizza il retro del CdP cartaceo o del CDPD come nota di richiesta (oppure euro 48,00 se si utilizza il modello NP-3 come nota di richiesta)

Casi particolari

Se il fermo è stato iscritto erroneamente, perché basato su una somma non dovuta dal contribuente (sgravio totale per indebito), il concessionario della riscossione provvede direttamente a richiedere al PRA la cancellazione gratuita dell'iscrizione del fermo. 

Se il fermo amministrativo è stato iscritto, ma voi avevate già venduto il veicolo con un atto di vendita autenticato in data antecedente al fermo e registrato al PRA successivamente, il concessionario della riscossione provvederà direttamente a cancellare il fermo dagli archivi del PRA.

Come verificare se è stato iscritto un fermo amministrativo

Chiedete una “visura” della targa del veicolo. Se chiedete la visura presso le Unità Territoriali  ACI PRA pagate solo l’importo di legge pari a 6,00 euro. Tramite il servizio online Visurenet dell’ACI pagate 8,81 euro, comprensivi dei costi di servizio telematico e intermediazione finanziaria. La visura riporta tutte le informazioni giuridico-patrimoniali relative al veicolo, risultanti in quel momento.

Per saperne di più guarda il video

Durata: 2:48

torna indietro