Sei in Home / Servizi / Guide utili / Guida pratiche auto / Consigli e cautele per la vendita

Consigli e cautele per la vendita

Verificare l'avvenuto incasso della vendita

Il prezzo di vendita di un veicolo viene pagato, di solito, con bonifico bancario o con assegno per mantenere tracciabilità della transazione a beneficio di entrambe le parti.

In caso di pagamento con bonifico bancario il venditore deve dare il proprio codice IBAN all'acquirente. È opportuno, per entrambe le parti, che l'acquirente inserisca sul bonifico una causale riportante il modello del veicolo e il numero di targa.

In caso di pagamento con assegno bancario o circolare, le parti possono eventualmente concordare scritture private e/o fotocopia dell'assegno controfirmate dal venditore per attestare l'avvenuta consegna dell'assegno.

Prima di consegnare il veicolo e i documenti all'acquirente si consiglia di verificare l'avvenuto incasso della vendita.

 

Passaggio di proprietà e aggiornamento dell'archivio PRA

Si consiglia a venditore e acquirente, quando possibile, di richiedere il passaggio di proprietà del veicolo presso uno Sportello Telematico dell'Automobilista (STA), così da ottenere il rilascio a vista dei nuovi documenti e l'aggiornamento automatico degli archivi del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e della Motorizzazione Civile.

Se si autentica la firma del venditore sull'atto di vendita (occorre portare una marca da bollo di Euro 16,00 da apporre sull'atto al momento dell'autentica della firma), allo STA del PRA oppure della Motorizzazione Civile, è obbligatorio subito dopo aver autenticato la firma richiedere la registrazione del passaggio di proprietà. La contestualità dell'autentica della firma e della richiesta del passaggio di proprietà (cioè la loro esecuzione successiva ed immediata) garantisce la certezza giuridica dell'aggiornamento dell'archivio del PRA con i dati del nuovo proprietario del veicolo.

 

Verificare l'avvenuto passaggio di proprietà

Se la richiesta del passaggio di proprietà non è stata presentata a uno STA, trascorsi sessanta giorni dalla data dell'autentica della firma sull'atto di vendita, si consiglia di richiedere all'ufficio provinciale ACI - Pubblico Registro Automobilistico (PRA), o tramite il servizio online, una "visura" indicando la targa del veicolo venduto per verificare l'intestatario al PRA del veicolo e, quindi, che il passaggio di proprietà risulti correttamente effettuato.

Se il passaggio di proprietà non è stato registrato, il venditore rimane intestatario del veicolo al PRA e risponde delle conseguenze collegate al presunto possesso e uso del veicolo (ad es. danni provocati a cose o persone, tasse automobilistiche - bollo auto - non versate, violazioni del Codice della Strada).

 

Trattenere una fotocopia dell'atto di vendita

È opportuno che venditore e acquirente trattengano una fotocopia dell'atto di vendita. Potrebbe essere utile in caso di eventuale mancata registrazione del passaggio di proprietà del veicolo al PRA.