Sei in Home / Servizi / Guide utili / Guida pratiche auto / Ritrovamento di un veicolo rubato

Ritrovamento di un veicolo rubato

Se viene ritrovato un veicolo rubato su cui era stata registrata al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) la perdita di possesso per furto, entro quaranta giorni dal ritrovamento bisogna richiedere al PRA la registrazione del "rientro in possesso".

 

La documentazione da presentare

  • certificato di proprietà cartaceo (CdP), su cui risulta la perdita di possesso del veicolo
    In caso di furto o smarrimento del CdP cartaceo, è necessario richiederne il duplicato contestualmente alla richiesta di registrazione del "rientro in possesso", allegando la relativa denuncia presentata agli organi di pubblica sicurezza o una dichiarazione sostitutiva di aver reso denuncia con l'indicazione della data e del luogo dove è stata presentata. Se si è in possesso di CdP digitale (CDPD) consultare la specifica pagina
  • nota di presentazione
    Utilizzare il retro del CdP o del CDPD, oppure il modello NP3C, in duplice originale, stampabile dal sito o in distribuzione gratuita presso gli STA delle unità territoriali ACI (PRA) e degli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC).
  • provvedimento emesso dalle autorità competenti con il quale si dispone la riconsegna del veicolo

 

Costi previsti per legge

Imposta di bollo per registrazione al PRA

32,00 euro (se si utilizza il CdP cartaceo o il CDPD come nota di presentazione) o
48,00 euro (se si utilizza il modello NP3C come nota di presentazione)

Se ci si rivolge a una delegazione dell'Automobile Club o a uno di studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto) oltre ai costi previsti per legge, per la richiesta bisogna aggiungere la tariffa - in regime di libero mercato - del servizio di intermediazione.