Sei in Home / Servizi / Guide utili / Guida pratiche auto / Variazioni tecniche

Variazioni tecniche

Le variazioni delle caratteristiche tecniche di un veicolo sono quelle, ad esempio, relative a modifiche d'alimentazione, a trasformazione d'uso, ecc.

Richiesta all'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC)

Effettuata la variazione tecnica del veicolo, occorre segnalarla all'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) che, effettuato se necessario il collaudo, provvederà all'aggiornamento della carta di circolazione. L'UMC comunicherà la variazione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) che aggiornerà automaticamente il proprio archivio.

 

Richiesta, non obbligatoria, all'unità territoriale ACI (PRA)

Non è necessario effettuare alcuna richiesta di aggiornamento al PRA poiché il PRA aggiorna d'ufficio il proprio archivio dopo ogni comunicazione dell'UMC, e il certificato di proprietà cartaceo (CdP), o il foglio complementare, rilasciato prima della variazione tecnica è sempre valido.

I costi da sostenere sono i seguenti:

Emolumenti ACI

13,50 euro

Imposta di bollo per la registrazione al PRA

32,00 euro (se si utilizza il CdP come nota di presentazione) o
48,00 (se si utilizza il modello NP3C come nota di presentazione) (PD 377K)

 

Se ci si rivolge ad una delegazione dell'Automobile Club o a uno di studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto) oltre ai costi previsti per legge, per la richiesta bisogna aggiungere la tariffa - in regime di libero mercato - del servizio di intermediazione.