Veicoli storici

Regione Umbria-Riduzioni ed esenzioni per veicoli storici

Le agevolazioni fiscali per i veicoli storici variano a seconda che si tratti di veicoli ultratrentennali o veicoli ultraventennali.

Sono considerati veicoli storici ultratrentennali gli autoveicoli ed i motoveicoli con le seguenti caratteristiche:

  • costruiti da oltre trent'anni (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato ),
  • non adibiti ad uso professionale o utilizzati nell'esercizio di attività di impresa, arti o professioni. L'uso professionale non si esaurisce semplicemente nella categoria "ad uso di terzi", ma comprende in senso più ampio l'uso "strumentale" allo svolgimento dell'attività di impresa, di arti e professioni. Per escludere inequivocabilmente l'uso professionale del veicolo in caso di richiesta di esenzione dal pagamento della tassa automobilistica, è necessario dichiarare, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445, che il veicolo non è adibito a tale uso. 
    L'agevolazione, destinata agli intestatari persone fisiche, può essere richiesta sull'apposito modello di dichiarazione sostitutiva

I veicoli storici ultratrentennali sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica.

L'esenzione è automatica e non occorre quindi presentare alcuna domanda (non è neppure necessario che siano iscritti in un registro storico).

Se però un veicolo ultratrentennale è posto in circolazione su strade e aree pubbliche è dovuta una tassa di circolazione forfettaria di

Euro 25,82 per gli autoveicoli

Euro 10,33 per i motoveicoli.

La tassa forfettaria è dovuta per l'intera annualità e non è assoggettabile a sanzione in caso di ritardato pagamento.
Questa tassa di circolazione non va pagata se il veicolo rimane inutilizzato, senza mai circolare su aree pubbliche; se invece, circola, il conducente deve portare con sé la ricevuta di pagamento della tassa di circolazione perché è previsto il controllo su strada da parte degli organi di polizia.

Sono considerati veicoli storici ultraventennali gli autoveicoli e i motoveicoli di particolare interesse storico o collezionistico con le seguenti caratteristiche:

  • costruiti da oltre vent'anni e da non più di trenta (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato),
  • non adibiti ad uso professionale o utilizzati nell'esercizio di attività di impresa, arti o professioni. L'uso professionale non si esaurisce semplicemente nella categoria "ad uso di terzi", ma comprende in senso più ampio l'uso "strumentale" allo svolgimento dell'attività di impresa, di arti e professioni. Per escludere inequivocabilmente l'uso professionale del veicolo in caso di richiesta di esenzione dal pagamento della tassa automobilistica, è necessario dichiarare, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445, che il veicolo non è adibito a tale uso. 
    L'agevolazione, destinata agli intestatari persone fisiche, può essere richiesta sull'apposito modello di dichiarazione sostitutiva

ATTENZIONE! La Legge 23 dicembre 2014, n.190  (Legge di stabilità per il 2015) all’art.1 comma 666 ha fatto venir meno l’agevolazione  per i veicoli ultraventennali, pertanto a decorrere dal 2015 questi veicoli sono nuovamente assoggettati al pagamento dell’ordinaria tassa automobilistica, a prescindere dal fatto che il veicolo sia posto o meno in circolazione. Al fine di consentire la regolarizzazione del pagamento dell’anno 2015 per questi veicoli, la Regione Umbria con Legge Regionale n.8 del 30 marzo 2015 ha disposto che non si procede all’applicazione delle sanzioni e degli interessi per i pagamenti tardivi effettuati entro il 31 maggio 2015.

Con Legge Regionale n.16 del 19 novembre 2015 la Regione Umbria ha disposto che a decorrere dal 1° gennaio 2016 gli autoveicoli e i motoveicoli, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, a decorrere dall’anno in cui si compie il ventesimo anno e fino al ventinovesimo dalla loro costruzione, sono assoggettati al pagamento della tassa automobilistica regionale nella misura ridotta del 10 per cento.

Condizione per usufruire dell’agevolazione è l’iscrizione nei Registri Storici ex art.60 CdS (ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI) oppure nei Centri specializzati riconosciuti dalla Regione.