Articolazione degli uffici

Articolazione degli uffici

Direzione Compartimentale Toscana, Liguria, Umbria, Marche e Sardegna

Direttore Compartimentale: Rosa Alessandra

Nell’ambito delle funzioni ad esse riconosciute, le Direzioni Compartimentali esercitano le seguenti attribuzioni:

- assicurano il necessario coordinamento, la coerenza e la massima integrazione, nel rispetto delle reciproche competenze e secondo le direttive ricevute,  dell’azione complessiva delle articolazioni territoriali della Federazione, anche raccordandosi, a tal fine, con le Direzioni di Area Metropolitana e le Direzioni territoriali;

- sono responsabili della puntuale e coordinata gestione delle relazioni con le Amministrazioni  locali relativamente alle tematiche riguardanti i servizi istituzionali e delegati, raccordandosi a tal fine con le strutture centrali ed avvalendosi, nei casi previsti,  della collaborazione delle Direzioni di Area Metropolitana e delle Direzioni territoriali;

- costituiscono i referenti, per l’ambito territoriale di competenza, delle strutture territoriali delle società collegate;

-  formulano  alle  Strutture  centrali  di  riferimento,  in  coerenza  con  gli  obiettivi strategici della Federazione, proposte per la gestione e lo sviluppo dei servizi, anche regionalizzati;

- formulano agli organismi centrali all’uopo deputati   proposte per la valutazione delle  capacità  manageriali  dei  Direttori  e  dei  Responsabili AC    del  territorio  di riferimento;

- propongono piani di formazione e consolidamento professionali individuali anche sulla base degli esiti dei processi di valutazione delle performance;

- svolgono su incarico del Segretario Generale verifiche ispettive presso gli AC e le strutture Aci territoriali, anche su proposta del competente Servizio Attività Ispettive;

- forniscono supporto alla Direzione Segreteria Organi Collegiali, Pianificazione e Coordinamento per le attività collegate al piano triennale della performance riferiti agli AC di competenza;

- costituiscono, per  il  territorio  di  riferimento,  i  “Referenti  per  l’Anticorruzione”, secondo quanto disciplinato delle linee e delle indicazioni contenute nel piano di prevenzione della corruzione, di cui al dl 18/10/2012 n. 179, così come convertito con L. 6/11/2012, n.190;

- svolgono funzioni di Segreteria dei Comitati regionali nei territori di riferimento, anche per il tramite di dirigenti o funzionari all’uopo delegati;

- svolgono compiti di supporto anche consulenziale agli AC del territorio di riferimento;

- svolgono  ogni  altro  adempimento  ed  attività  ad  esse  delegati  dal  Segretario Generale.

Contatti

Contenuto inserito il 16-05-2016 aggiornato al 07-07-2017
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
Il Portale Amministrazione Trasparente dell'Automobile Club è basato sul riuso della soluzione applicativa PAT. CREDITI