Sei in Home / Servizi / Guide utili / Guida al bollo auto / Regioni e Province Autonome convenzionate con ACI / Regione Campania / Riduzioni ed esenzioni per auto consegnate ai concessionari per la rivendita

Riduzioni ed esenzioni per auto consegnate ai concessionari per la rivendita

Regione Campania

Riduzioni ed esenzioni per auto consegnate ai concessionari per la rivendita

Il solo documento idoneo a fornire prova del diritto al regime agevolato è il formale trasferimento di proprietà, comunemente detto minivoltura, non essendo la semplice procura a vendere idonea a determinare il trasferimento della proprietà dal privato venditore all’impresa.

Per ottenere l'esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche le imprese autorizzate devono inviare tramite l’applicativo STAR gli elenchi quadrimestrali  di tutti i veicoli ricevuti in consegna per la rivendita. I dati, da inviare entro il mese successivo al quadrimestre nel corso del quale è avvenuta la consegna del veicolo, devono riportare i dati fiscali dei veicoli stessi, la categoria e il titolo in base al quale è avvenuta la consegna con i relativi estremi.

Per i veicoli ricompresi negli elenchi - sempre che il concessionario abbia inviato la documentazione nei termini previsti - l'obbligo del pagamento della tassa automobilistica rimane sospeso a decorrere dal periodo fisso successivo alla data di presa in carico (ad esempio, se si consegna un veicolo a benzina nel mese di marzo 2012 ed il periodo tributario in corso è gennaio-dicembre 2012, la sospensione decorre dal mese di gennaio 2013).

In considerazione delle misure di contenimento e di gestione dell'emergenza determinata dalla diffusione del Covid-19, la Regione Campania ha emanato il Decreto Dirigenziale n.6 del 29 aprile 2020, contenente elementi di dettaglio della D.G.R.C. n.157 del 24 marzo 2020, con il quale, relativamente agli adempimenti a carico dei concessionari per la sospensione della tassa dei veicoli presi in carico all'interno del primo quadrimestre 2020,  ha chiarito che il termine del 30 giugno va inteso sia per il versamento del diritto fisso che per l'invio on line della richiesta di sospensione; resta invece fermo al 30 aprile il termine ultimo per la presa in carico dei veicoli da porre in sospensione per il quadrimestre.