Sei in Home / Archivio notizie / L'appuntamento di Imola con la F1 è un successo storico per lo sport

L'appuntamento di Imola con la F1 è un successo storico per lo sport

24.04.2022

Angelo Sticchi Damiani (ACI): “Si rafforzano le fondamenta di una sinergia unica al mondo come quella tra Imola e Monza, a tutto vantaggio dello sport italiano”.

Una festa con 130.000 spettatori entusiasti che hanno trattenuto il fiato fino al trionfo sul traguardo di Max Verstappen su Red Bull, invadendo poi la pista dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino e Ferrari di Imola: si è chiuso così il Gran Premio di Formula 1 del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, primo appuntamento europeo nel calendario mondiale della F1.

All’evento atteso da milioni di tifosi non sono mancate le massime Istituzioni italiane del Governo e dello sport, presenti a Imola su invito dell’Automobile Club d’Italia: tra queste, il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini; la Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali; il presidente del CONI, Giovanni Malagò.

Le emozioni sono cominciate già prima della gara con l’inno di Mameli suonato dalla Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri e il passaggio delle Frecce Tricolori sullo schieramento di partenza.

Questo Gran Premio rappresenta un successo storico – ha dichiarato il Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani – raggiunto con un impegno senza precedenti dell’ACI e il prezioso supporto di tutte le forze istituzionali nazionali e locali. Un successo perché siamo l’unico Paese europeo a poter sfoggiare due Gp; perché oggi si è corso per la terza volta in 18 mesi sul tracciato di Imola; perché l’appuntamento emiliano-romagnolo con la F1 si ripeterà almeno fino al 2025. Un successo misurato oggettivamente dalla grandissima affluenza di pubblico, sempre in festa nonostante la mancata vittoria della Ferrari. Tutto ciò rafforza le fondamenta di una sinergia unica al mondo, quella tra Imola e Monza, a tutto vantaggio dello sport italiano”.

Proprio a Monza l’anno scorso nacque l’idea di poter ospitare un secondo Gran Premio qui a Imola – ha affermato il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini – e il fatto di essere gli unici in Europa con un doppio appuntamento con la F1 ci rende molto felici”.

Un’edizione straordinaria finalmente con il pubblico – ha sottolineato la Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali – in un circuito magico come quello di Imola, che nei prossimi anni verrà ulteriormente valorizzato. C’è continuo bisogno di grandi eventi affinché la pratica sportiva possa radicarsi sempre più sul nostro territorio”.