Dettaglio

Rimborso dell'Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT)

È possibile richiedere il rimborso dell'IPT versata alla Provincia in eccesso, oppure non dovuta o relativa a pratiche respinte dal PRA e mai più ripresentate dall'interessato.


La domanda di rimborso dell'IPT può essere presentata entro cinque anni dal giorno del versamento. Il rimborso dovrà essere eseguito entro novanta giorni dalla data di presentazione della domanda.


Si avvisa che molte Provincie hanno stabilito per i rimborsi dell'IPT un valore minimo sotto cui non si procede al rimborso.

Rimborso degli emolumenti PRA
Le richieste di rimborso degli emolumenti si possono presentare anche contestualmente alla richiesta di rimborso dell'IPT 

 

Rimborso dell’Imposta di Bollo
Attenzione: 
con riguardo all'imposta di bollo, la richiesta di rimborso può essere inoltrata all'Ufficio PRA  solo per importi relativi:  

  • al mancato rilascio del Certificato di Proprietà (CdP) su pratiche respinte e non più ripresentate;
  • a un pagamento erroneo oppure in eccesso.

N.B.: presso l’Ufficio PRA  NON può essere richiesto il rimborso per l’imposta di bollo assolta sulle note di presentazione di pratiche presentate al PRA, respinte e mai più ripresentate dall'interessato.

Per tale tipologia di rimborso è necessario rivolgersi all'Agenzia delle Entrate competente per territorio. Trascorso il termine di tre anni l'imposta di bollo non è più rimborsabile perché il diritto si è prescritto. L'importo dell'imposta di bollo può essere rimborsato solo in caso di somme pagate in modo virtuale, cioè senza l'apposizione materiale della marca da bollo o del contrassegno telematico sulla richiesta.

MODALITA’ DI RICHIESTA 

  • OPERATORI PROFESSIONALI (Delegazioni AA.CC., Agenzie Pratiche Auto): valgono le prescrizioni di cui alla LC n.11304 del 06/12/2013.
  • PRIVATI CITTADINI: La richiesta deve essere inoltrata (unitamente alla documentazione prevista)  esclusivamente in via telematica inviando una PEC o una mail  a un qualsiasi Ufficio  PRA.  Gli indirizzi PEC o e-mail del PRA sono reperibili sul sito Aci, alla pagina http://www.aci.it/laci/altri-contatti/ricerca-uffici-aci/lista-uffici-aci.html?no_cache=1 selezionando l’Ufficio PRA della Provincia di interesse.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE 

NB: I documenti sotto elencati devono essere inseriti in un unico file pdf 

  • L’istanza di rimborso (il modello è scaricabile dal link sotto indicato);
  • La nota di trascrizione (ove il richiedente ne sia in possesso), necessaria solo in caso di formalità presentata, respinta e non più ripresentata;
  • la delega, nel caso di richiesta da parte di un soggetto diverso da quello che ha diritto al rimborso;
  • la copia dei documenti di identità del beneficiario e del presentatore (in caso di presentazione con delega);
  • la documentazione a conforto della richiesta di rimborso.

Per ulteriori istruzioni di dettaglio sui rimborsi si può contattare, sempre via PEC/mail, un qualsiasi Ufficio PRA.

SERVIZI DEDICATI:

I nuovi modelli PDF sono editabili e salvabili sulla propria postazione di lavoro.

In tema di "Amministrazione Trasparente", vai al report semestrale relativo ai tempi medi di evasione dei rimborsi.

 

Come utilizzare i moduli

Ai fini della corretta fruizione, i modelli devono essere necessariamente scaricati, salvandoli, sulla propria postazione di lavoro. Effettuata questa operazione i modelli potranno essere editati e/o stampati.

Per la visualizzazione e la stampa dei moduli PDF è necessario installare il programma gratuito Adobe Reader o uno dei prodotti gratuiti realizzati secondo lo standard aperto, disponibili ad esempio all'indirizzo http:/www.pdfreaders.org/.

Per la corretta compilazione dei moduli è consigliato l’utilizzo del programma Adobe Reader versione 9.1 o successiva; clicca qui per scaricare Adobe Acrobat Reader.

Per eventuali problematiche di visualizzazione dei PDF con i diversi browser clicca qui.

L'argomento non è di mio interesse



Indietro



Hai trovato risposta al tuo quesito?



SINO, invio una richiesta