Sei in Home / Servizi / Guide utili / Guida pratiche auto / Passaggio di proprietà / Veicoli muniti di CDP o CDPD o DU

Veicoli muniti di CDP o CDPD o DU

Chi può presentare la richiesta e dove

La richiesta del passaggio di proprietà di un veicolo può essere presentata dall'acquirente, o da una persona incaricata dall'acquirente a uno Sportello Telematico dell'Automobilista (STA).

Per verificare quali operazioni possono essere richieste allo STA del PRA consultare la pagina dedicata al servizio di prenotazione per l’appuntamento.

Documentazione da presentare

  • Istanza unificata. in caso di più acquirenti, l’istanza unificata viene sottoscritta da uno degli acquirenti delegato dagli altri alla sottoscrizione dell’istanza. A tale fine deve essere sottoscritta una specifica delega a favore dell’acquirente delegato alla sottoscrizione.
    Se la richiesta viene presentata da un incaricato, l’istanza unificata deve essere sottoscritta anche dal delegato come presentatore e  dall’acquirente come dichiarante. 
  • certificato di proprietà cartaceo (CdP) o Certificato di Proprietà Digitale (CDPD) e carta di circolazione del veicolo o il Documento Unico di Circolazione e di Proprietà del veicolo (DU). In caso di smarrimento furto o distruzione del CDP cartaceo e/o della carta di circolazione o del DU è sufficiente acquisire la relativa denuncia o dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di resa denuncia.  
  • atto di vendita in una delle seguenti forme:

- dichiarazione unilaterale di vendita con firma autenticata del venditore, in bollo. La dichiarazione unilaterale  di vendita autenticata può essere redatta sul retro del CdP cartaceo o del CDPD
Presso gli STA può essere formato e sottoscritto l’atto in modalità nativa digitale.
- atto pubblico, contratto  o sentenza in copia conforme all'originale, in bollo

  • fotocopia del documento di identità/riconoscimento in corso di validità dell’acquirente o degli acquirenti se più di uno
  • fotocopia del Codice Fiscale  dell’acquirente o degli acquirenti (tessera sanitaria o fronte/retro carta di identità elettronica)
  • se l'acquirente è un cittadino extracomunitario residente in Italia: copia del permesso di soggiorno in corso di validità; oppure copia del permesso di soggiorno scaduto con allegata la copia della ricevuta postale attestante l'avvenuta presentazione della richiesta di rinnovo; oppure fotocopia del documento di identità e fotocopia della ricevuta attestante la presentazione dell'istanza di primo rilascio; oppure copia del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
  • se l'acquirente è un familiare extracomunitario di un cittadino dell'Unione Europea residente in Italia: copia della carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione Europea oppure copia della carta di soggiorno permanente per familiari di cittadini europei

Costi previsti per legge

Imposta Provinciale di Trascrizione

importo variabile a seconda del tipo di veicolo e della provincia di residenza

Emolumenti ACI

27,00 euro

Imposta di bollo (*)

32,00 euro per I.U. + 16 euro per rilascio DU*

Diritti DT (*)

10,20 euro

Imposta di bollo per autentica dell’atto (**)

16 euro per imposta di bollo se l’atto viene redatto in forma digitale presso lo STA

(*) aggiungere i costi per i versamenti postali

(**) se l’atto invece viene redatto in modalità cartacea deve essere apposto il contrassegno di 16 euro rilasciato, con modalità telematiche, dagli intermediari convenzionati con l'Agenzia delle Entrate (tabaccai).

Se ci si rivolge allo STA di una delegazione dell'Automobile Club o di uno di studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto) oltre ai costi previsti per legge, per la richiesta bisogna aggiungere la tariffa - in regime di libero mercato - del servizio di intermediazione.

Sanzioni e interessi per ritardata registrazione al PRA

È possibile richiedere il passaggio di proprietà di un veicolo anche dopo i sessanta giorni dall'autentica della firma del venditore, pagando  oltre all'importo dell'imposta provinciale di trascrizione (IPT) anche la sanzione per il ritardato pagamento e gli interessi legali (dovuti sulla sola IPT).


Dove e come si paga

Se la richiesta viene presentata: 

  • allo STA dell'unità territoriale ACI (PRA): tutte le somme dovute per legge possono essere versate allo sportello al momento della richiesta unicamente con moneta elettronica (Bancomat, carte di debito prepagate)  avvalendosi dei terminali pos presenti agli sportelli stessi. Non è consentito il pagamento mediante carte di credito, nè con PagoPA, nè con bollettino postale.
  • allo STA di una delegazione AC o di uno studio di consulenza automobilistica (agenzie pratiche auto): tutte le somme dovute possono essere versate con i metodi di pagamento disponibili presso l’intermediario. Alle somme dovute per legge bisogna aggiungere la tariffa - in regime di libero mercato - del servizio di intermediazione
  • allo STA dell'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) i pagamenti delle somme PRA ( IPT ed emolumenti) si effettuano mediante PagoPA direttamente dal sito www.aci.it accedendo al  link https://iservizi.aci.it/PagamentoFormalita/; i pagamenti delle imposte di bollo e dei diritti di Motorizzazione possono essere effettuati con una delle seguenti modalità:
    - chioschi self service abilitati presso UMC, ove presenti:
    - Uffici Postali tramite bollettini postali di riferimento;
    - Rete convenzionata dei tabaccai
    - on line tramite il portale dell’automobilista. 

Le attestazioni di versamento vanno consegnate agli sportelli degli uffici della Motorizzazione Civile.